Vai al contenuto

Redazione

 

Foto TacconiMatteo Tacconi
Perugino, nato nel 1978, è il coordinatore di Rassegna Est. Giornalista professionista. Segue i Balcani, l'Europa centrale e l'area post-sovietica. Scrive su diverse testate. Ha realizzato tre libri. I primi due, Kosovo: la storia, la guerra, il futuro e C'era una volta il Muro: viaggio nell'Europa ex comunista, sono stati editi da Castelvecchi. Il terzo, Me ne vado a Est, cofirmato con Matteo Ferrazzi, è stato pubblicato da Infinito Edizioni.

 

foto grazioliStefano Grazioli
Nato a Sondrio nel 1969. Dopo la maturità classica ha studiato a Berlino e Milano, laureandosi in Scienze Politiche alla Cattolica. È giornalista professionista dal 1998. Dal 1993 al 1997 ha lavorato in Germania per media italiani e tedeschi (Deutsche Welle), prima di trasferirsi in Austria, dove nel 1999 ha conseguito il Master in European Journalism alla Donau Universität. A Vienna ha diretto tra l’altro la redazione online del quotidiano Kurier. Da oltre quindici anni si occupa di spazio post-sovietico, lavorando come freelance per testate italiane e straniere. È autore, tra l'altro, di diversi saggi.

 

Foto MennittiPierluigi Mennitti
Brindisino, nato nel 1966. Dopo la maturità classica ha studiato a Roma, laureandosi in scienze politiche alla Sapienza. È giornalista professionista dal 1992. Dal 1990 al 1994 ha lavorato per diversi quotidiani a Napoli e Roma, dal 1995 al 2008 per la rivista di cultura politica Ideazione, di cui è stato direttore dal 2004 al 2006, diventando poi corrispondente dalla Germania. Dal 2001 al 2006 ha diretto la rivista di geopolitica online Emporion. Dal 2007 vive a Berlino. È membro della Verein der Ausländischen Presse (VAP), l’associazione della stampa estera tedesca e del Deutscher Journalisten-Verband (DJV), la federazione tedesca dei giornalisti. Collabora come freelance per giornali italiani occupandosi di Germania ed Europa centro-orientale, Scandinavia e Balcani.

 

Lorenzo BerardiLorenzo Berardi
Bolognese, nato nel 1982. Si è laureato in Comunicazione a Bologna e ha studiato giornalismo a Utrecht, in Olanda. Ha lavorato a Radio Città del Capo, emittente di Bologna, dal 2004 al 2008. Sulle onde media ha collaborato anche con Radio Popolare. Dal 2010 al 2014 ha vissuto a Oxford divenendo corrispondente per il Regno Unito per Lettera 43. Dal 2015 vive in Polonia e ne scrive, oltre che per Lettera 43, anche per alcuni media in lingua inglese, tra cui V4 Revue, New Eastern Europe e Open Democracy.

 

Fabio TurcoFabio Turco
Triestino, classe 1985. Dopo la maturità classica ha studiato a Verona, dove si è laureato in Scienze della comunicazione, indirizzo in editoria e giornalismo. Nel periodo compreso tra il 2006 e il 2010 si è occupato di cronaca locale e sport, collaborando sprattutto con il Corriere dello Sport-Stadio. Nel 2012 si è trasferito in Polonia, da dove continua a lavorare come freelance occupandosi di Europa centro-orientale. Per Rassegna Est si occupa de L'Eco di Varsavia.

 

COMITATO SCIENTIFICO

 

Foto FerrazziMatteo Ferrazzi
Bergamasco, classe 1975, è il presidente del comitato scientifico. Laureato in Economia politica. È stato ricercatore a Bologna presso Prometeia e in seguito ha lavorato all'ufficio studi di Unicredit, dove ricopre ora una posizione manageriale, a Vienna. Giornalista pubblicista, ha scritto su diverse testate. Ha partecipato come speaker a conferenze internazionali sull'Est. Nel 2012 ha pubblicato Me ne vado a Est: imprenditori e cittadini italiani nell'ex Europa comunista (Infinito Edizioni). Vive tra Vienna, l'Est Europa e Milano.

 

foto petrilloEnza Roberta Petrillo
Classe 1979. Laureata con lode in Scienze Politiche e PhD in Geografia Politica è ricercatrice post-dottorato in Scienze politiche e sociali presso l’Università La Sapienza di Roma. Precedentemente è stata research fellow presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e ha lavorato come analista per diverse organizzazioni internazionali, enti governativi e centri di ricerca occupandosi di politica e geopolitica est-europea, governance, diritti umani e home affairs. Ha condotto ricerche in diversi paesi dell’est europeo tra cui Kosovo, Slovenia, Serbia, Bosnia, Ucraina, Albania e Bielorussia e ne ha scritto per diverse riviste.

 

foto spagnoliRoberto Spagnoli
Di Verbania, sul Lago Maggiore. Giornalista professionista, in forza a Radio Radicale, dove è vice caporedattore. Si occupa di politica delle droghe e di relazioni internazionali. Ogni giovedì conduce "Passaggio a Sud Est", trasmissione di approfondimento sulle questioni politiche e socio-economiche dell'Europa balcanica e della Turchia, con una particolare attenzione alla prospettiva dell'allargamento comunitario. In diverse occasioni è stato inviato nei paesi della regione.

 

foto di paolaGiuseppe Di Paola
Nato ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino, nel 1980. Laurea in Scienze politiche a Napoli, si è specializzato all'Istituto per l'Europa centro orientale e balcanica (Iecob) di Forlì, sede distaccata dell'Università di Bologna. Ha lavorato in Bosnia, per l'Osce. È technical assistant presso il Segretariato dell'Iniziativa adriatico-ionica, con sede ad Ancona, l'istituzione che dà impulso ai lavori che porteranno alla nascita della Macroregione adriatico-ionica, programma internazionale che coinvolge le regioni rivierasche dell'Italia con i paesi dei due litorali.

 

foto_morawskiPaolo Morawski 
Studioso di storia europea e polacca. Ha un incarico dirigenziale in Rai, oltre a essere membro del consiglio redazionale della rivista Limes. Tra le varie attività culturali in cui è stato impegnato figura la direzione della rivista annuale PoloniaEuropae, di cui è anche stato fondatore. In precedenza è stato uno dei coordinatori dei primi tre numeri di Pl.it, compendio di argomento polacchi. Il suo blog è Polonia Mon Amour, che prende il nome da un suo omonimo libro.  

 

foto bottoniStefano Bottoni 
Nato nel 1977 a Bologna, dove ha conseguito la laurea e il dottorato in storia contemporanea. Ha insegnato per diversi anni all'università di Bologna. Attualmente è senior fellow presso l'istituto di storia dell'Accademia ungherese delle scienze. Esperto di questioni etno-nazionali e di storia sociale comparata dell'Europa orientale del XX secolo, ha pubblicato in italiano i volumi Transilvania rossa. Il comunismo romeno e la questione nazionale, 1944-1965 e Un altro Novecento. L'Europa orientale dal 1919. Entrambi sono stati editi da Carocci, nel 2007 e nel 2011 rispettivamente.