Vai al contenuto

POROSHENKO VS ZELENSKY

La settimana di colloqui tra Russia e Stati Uniti con al centro la questione ucraina non ha portato sostanzialmente a nulla. Le posizioni, dopo gli incontri a Ginevra, Bruxelles e Vienna, sono rimaste le stesse: da una parte Mosca continua a mantenere la pressione militare vicino al confine con l’ex repubblica sovietica e si lascia ogni opzione aperta dopo che, come era evidente, non ha ricevuto risposte concrete alle domande sul compromesso con la Nato per il blocco dell’espansione a Est; dall’altro Washington non ha nessuna intenzione di scendere a patti e cedere di fronte a una prova di forza che non è giudicata comunque un bluff. Continua su Tag43.it