Vai al contenuto

MOSCA E MINSK VERSO L’UNIONE?

I recenti avvenimenti in Bielorussia e in Russia hanno riportato all’ordine del giorno un vecchio progetto, risalente ancora agli Anni 90: l’unione tra i due Paesi. L’involuzione autoritaria negli ultimi anni al Cremlino, accompagnata dalle tensioni con Unione europea e Stati Uniti dopo la crisi in Ucraina scoppiata nel 2014, e il pluridecennale duello tra il dittatore Alexander Lukashenko e l’intero Occidente precipitato dopo le elezioni truccate del 2020 e la dura repressione, hanno spinto Mosca e Minsk a riprendere il filo di un discorso avviato ai tempi di Boris Yeltsin. Continua su Tag43.it