Vai al contenuto

MERKEL RINCORRE I VERDI

Per il momento i nuovi obiettivi tedeschi sul clima sono racchiusi in una scarna cartellina di annunci che sa tanto di campagna elettorale a uso e consumo dei socialdemocratici. Fissati dalla ministra all’Ambiente Svenja Schulze ed enfatizzati da quello delle Finanze Olaf Scholz, che dell’Spd è il candidato alla cancelleria, prevedono di rafforzare e anticipare due bersagli che la Germania aveva già fissato: portare entro il 2030 dal previsto 55 al 65% il tasso di riduzione delle emissioni di Co2 rispetto al 1990 e anticipare dal 2050 al 2045 il raggiungimento della neutralità climatica. Continua su Startmag.it