Vai al contenuto

Corsa agli investimenti

La divisione ricerca del Financial Times diffonde una ricerca sulle città e sulle regioni europee con le migliori strategie per attirare FDI. A Est, Budapest si piazza al primo posto tra le città. A livello regionale spiccano i distretti cechi. 

Budapest, il Danubio e il Parlamento (Archivio Rassegna Est)
Budapest, il Danubio e il Parlamento (Archivio Rassegna Est)

Budapest è la città dell’Est più virtuosa, quanto a capacità di attirare investimenti diretti dall’estero. Lo rivela il rapporto European Cities and Regions of the Future 2014/15, realizzato di recente da FDiIntelligence, la divisione di ricerca del Financial Times. In questa speciale classifica la capitale ungherese è seguita da due città polacche, Wroclaw e Katowice. Quarta Praga, quinta Mosca.

Grafico migliori città dell'Est per FDI
Le migliori città dell'Est
per investimenti dall'estero

A livello complessivo, tra le città europee più attraenti per investire Londra ha mantenuto la sua posizione di leadership, seguita da Helsinki e Eindhoven, nota per avere il più alto rapporto, in termini globali, tra brevetti sfornati e abitanti.  Sul piano regionale, invece, svetta la Renania-Vestfalia, in Germania, seguita dalla Scozia. Nell’Est europeo, la classifica è guidata da tre regioni ceche: Pardubice, Plzen e Praga, rispettivamente.

Per stilare queste classifiche FDiIntelligence ha raccolto numerosi dati su 468 città e regioni in cinque ambiti principali quali potenziale economico (reddito, numero di progetti, brevetti...), risorse umane (istruzione, qualità della vita...), costi (lavoro, affitti, costruzioni, energia e tassazione), infrastrutture e infine alcuni indicatori di business-friendliness. Per alcune città e regioni è stata considerata anche la loro strategia attiva finalizzata ad attirare investimenti dall’estero.

Grafico migliori regioni dell'Est per FDI
Le migliori regioni dell'Est
per investimenti dall'estero

In generale le città dell’Est prevalgono di gran lunga sul fronte della convenienza dei costi. Tra le grandi, sotto questo aspetto, si piazza al vertice Sofia, seguita da Tblisi, Bucarest e Belgrado. Tra le piccole il primato spetta a Skopje, con subito dietro le bulgare Plovdiv, Pleven, Burgas, Varna e Ruse. Sul fronte delle infrastrutture l'Est resta ancora un po' indietro.

Lascia un commento