Vai al contenuto

Russia: quanto sono esposte le banche europee?

Le banche occidentali sono abbastanza esposte verso la Russia, specialmente quelle italiane. Uno dei motivi, questi, che hanno portato Bruxelles a scegliere una tattica cauta verso Mosca, in merito alla crisi ucraina. 

I prestiti delle banche occidentali al business russo (Cnn)

Banche, oligarchi, aziende: molti soggetti economici russi hanno cercato e ottenuto i prestiti della banche europee.  Mosca non è indebitata, in termini di conti pubblici. Ma a livello privato il debito verso l'estero fa qualche buon numero.

Quanto alle banche occidentali, in un articolo pubblicato dal sito della Cnn, emerge che a fine settembre del 2013, secondo i dati della Bank for International Settlements, i prestiti degli istituti di credito europei verso la Russia ammontavano a 184 miliardi di dollari. E questa è una delle ragioni che hanno trattenuto l'Ue dal prendere sanzioni dure nei confronti del Cremlino, a causa della sua politica in Ucraina.

Le banche francesi sono state quelle che hanno erogato più denaro (vedi grafico) alle imprese russe, ma quelle italiane risultano le più esposte. I prestiti verso la Federazione russa equivalgono secondo i calcoli della Cnn a quasi l'1% degli asset bancari italiani complessivi.

Lascia un commento