Vai al contenuto

CORONEXIT ALLA TEDESCA

Nonostante debba ancora affrontare il picco dei contagi da cv e con esso la vera emergenza sanitaria, la Germania pensa già a come avviare la ripresa. Per ora niente di concreto, visto che in ogni caso le prossime settimane saranno decisive per capire quale sarà davvero la tempistica, ma nel frattempo bisogna immaginare i diversi scenari. Il punto di partenza è la situazione economica attuale e il piano provvisorio che per ragioni di cose è comunque flessibile. Berlino ha già pianificato oltre 150 miliardi di euro di deficit (circa 4,5% del Pil, per un totale di 400 miliardi) per quest’anno, abbandonando il dogma del pareggio di bilancio. Continua su Lettera43