Vai al contenuto

2 dicembre 1989. A Malta c’è un tempaccio. Come non accade da anni. Pioggia, vento, mare mosso. Certo George Bush quando ha invitato Mikhail Gorbaciov per questo “incontro informale” non si aspettava trenta gradi e sole splendente, ma nemmeno un uragano così. Come se non bastasse durante il volo da Washington l’hanno tenuto sveglio le chiamate da Manila, dove è in atto un putsch contro Cory Aquino. ...continua a leggere "A MALTA FINÌ LA GUERRA FREDDA"