Vai al contenuto

Sarà del 4,5% la crescita economica della Polonia nel 2018 e del 3,5% il prossimo anno. Sono le stime presentate dal Fondo Monetario Internazionale in un rapporto reso pubblico la scorsa settimana e ripreso da Radio Poland. Il rallentamento nel prossimo anno sarà tuttavia accompagnato da una riduzione del debito pubblico, aggiunge il rapporto: l'economia polacca è vivace e in condizione di affrontare nei prossimi anni alcune sfide come l'invecchiamento della popolazione e la bassa produttività del lavoro, prosegue l'FMI. ...continua a leggere "FMI, LA POLONIA CRESCE DEL 4,5%"

Mentre la Germania prosegue a fatica lungo la strada della svolta energetica - l'abbandono dell'atomo e lo sviluppo delle fonti rinnovabili - i paesi dell'Europa centrale e orientale restano fedeli al nucleare. Dalla Russia alla Polonia, dai Paesi Baltici alla Repubblica ceca, dalla Bulgaria alla Bielorussia e all'Ucraina di Cernobyl, la mappa dei futuri impianti e del risanamento di quelli vecchi. Su Start Magazine.

1

Un quarto di secolo fa i popoli est-europei abbatterono muri e cortine. Ora li rimettono in piedi per frenare l'arrivo dei profughi.

Il confine polacco fra Slubice e Francoforte sull'Oder (Archivio Rassegna Est)
Il confine polacco fra Slubice e Francoforte sull'Oder (Archivio Rassegna Est)

...continua a leggere "La nuova cortina di ferro"