Vai al contenuto

Mentre la Germania prosegue a fatica lungo la strada della svolta energetica - l'abbandono dell'atomo e lo sviluppo delle fonti rinnovabili - i paesi dell'Europa centrale e orientale restano fedeli al nucleare. Dalla Russia alla Polonia, dai Paesi Baltici alla Repubblica ceca, dalla Bulgaria alla Bielorussia e all'Ucraina di Cernobyl, la mappa dei futuri impianti e del risanamento di quelli vecchi. Su Start Magazine.

1

Un quarto di secolo fa i popoli est-europei abbatterono muri e cortine. Ora li rimettono in piedi per frenare l'arrivo dei profughi.

Il confine polacco fra Slubice e Francoforte sull'Oder (Archivio Rassegna Est)
Il confine polacco fra Slubice e Francoforte sull'Oder (Archivio Rassegna Est)

...continua a leggere "La nuova cortina di ferro"

3

I nuovi Paesi dell'Eurozona rivendicano i sacrifici passati per entrare nell'euro e chiudono le porte alla Grecia.

La sede della Banca centrale slovacca, poco prima dell'adozione dell'euro (Archivio Rassegna Est)
La sede della Banca centrale slovacca, poco prima dell'adozione dell'euro
(Archivio Rassegna Est)

...continua a leggere "I piccoli Merkel dell’Est"