Vai al contenuto

BRUXELLES HA LA MOSCA AL NASO

Per la Russia il rapporto con l’Europa è sempre meno centrale. Non è un mistero che tra Mosca e Bruxelles le tensioni si siano moltiplicate. E anche l’Italia, nonostante sia un partner storico della Federazione, potrebbe risentirne. Non stupisce quindi che il 30 aprile, il presidente del Parlamento europeo David Sassoli sia stato colpito personalmente dalle sanzioni russe, insieme con altri esponenti dell’Ue provenienti da Estonia, Francia, Germania, Lettonia e Svezia. Continua su Tag43.it