Vai al contenuto

BERLINO E L’IRANIAN JOB

Anche le aziende tedesche rischiano di essere coinvolte dalle sanzioni contro l'Iran volute da Donald Trump. Da Siemens a Daimler, da Basf a Linde, ecco gli affari in bilico. Ma la Germania è meno esposta verso Teheran di quanto si pensi perché le imprese, dopo l'euforia iniziale, sono rimaste molto prudenti. L'approfondimento sull'asse Berlino-Teheran su Start Magazine.