Vai al contenuto

FOTOREPORTAGE, I DESERTI DEL NORD EUROPA

Ha suscitato molta impressione l'incidente autostradale avvenuto pochi giorni fa nella Germania settentrionale, dove una tempesta di sabbia ha oscurato la visuale nel tratto fra Rostock e Berlino, all'altezza del villaggio di Kavelstorf, causando uno spaventoso tamponamento a catena che ha coinvolto oltre 40 automezzi. Morti, feriti, un drammatico incastro di lamiere contorte, un incendio provocato da un camion che trasportava gasolio. Scene da apocalisse, come hanno raccontato alcuni testimoni.

Le tempeste di sabbia sono generalmente associate alle zone desertiche e, per quel che riguarda l'immaginario collettivo europeo, al sud, all'Africa. Eppure non sono infrequenti alle latitudini settentrionali. Il forte vento che spira sul Baltico e le coste sabbiose del nord possono essere una miscela esplosiva. Il fenomeno è particolarmente diffuso in Danimarca e in Polonia. Il breve reportage fotografico che segue, riguarda proprio la Danimarca. Si tratta del Råbjerg Mile, il cosiddetto deserto danese, nella regione dello Jutland, pochi chilometri a sud di Skagen, il punto più settentrionale del paese. Un'area vasta due chilometri quadrati che la forza del vento sposta ogni anno di 15 metri verso est. Dune mobili che si insidiano fra la vegetazione tipica delle zone nordiche e creano un effetto suggestivo, assai lontano dalle scene apocalittiche viste sull'autostrada tedesca.