Vai al contenuto

KARS: UNA STATUA DA ABBATTERE?

Da quasi un mese l'argomento tiene banco su tutti i giornali turchi, spesso in prima pagina, a parte questi giorni dolorosi, dove predomina la crisi egiziana. Si litiga per una statua che celebra l'Amicizia fra Turchia e Armenia, e che adesso dopo giorni di dibattito, verrà demolita, praticamente a causa delle parole del premier Erdogan, che l'aveva definita "una mostruosità".

Marta Ottaviani / La Stampa

 

Vi riassumo brevemente la telenovela. Erdogan, in visita a Kars, al confine con l'Armenia, dice che la statua è "una mostruosità" e va demolita e al suo posto va messo un giardino.

Esponenti armeni - 1: siamo d'accordo con il premier, è oggettivamente brutta. Lo scultore risponde sdegnato, paragonando la distruzione della Statua all'abbattimento dei Buddha da parte dei Talebani. I giornali si chiedono: ma da quando un premier si permette di ordinare la demolizione di un monumento?

Esponenti armeni - 2: non sarebbe un bel gesto. Il vicepremier Arinc butta acqua sul fuoco: Erdogan non voleva dire che la statua dovesse essere abbattuta. L'opposizione fa i conti in tasca: la statua è costata circa 300mila euro. Lo scultore: io ne ho presi solo 30mila.

L'opposizione insinua dubbi: lo fa per raccogliere i voti dei nazionalisti. Il sindaco di Kars: ci rovina il panorama sulla città (moschee incluse). L'opposizione replica: ma che cosa state dicendo, è troppo lontana. La città di Smirne: se volete la prendiamo noi. I giornali: è difficile da rimuovere e il trasporto costa troppo.

E poi, aggiungo io, a Smirne perderebbe il suo significato. Ieri sera, finalmente, il verdetto: per 19 voti favorevoli e 4 il comune di Kars ha deciso la sua demolizione.  Da persona che ha studiato la storia dell'Arte per tanti anni, sono commossa da questo (inedito e improvviso) amore del premier per il Bello. Tuttavia, rivolgo a tutte le persone e istituzioni citate sopra la domanda che mi è venuta subito in mente, che non ha trovato posto nei fiumi di inchiostro dedicati alla vicenda, e che certo sarà balenata anche nelle vostre teste: ma i negoziati per il riavvicinamento con l'Armenia a che punto sono? Per chi fosse curioso e volesse vedere la famosa statua può cliccare qui

(Pubblicato su La Stampa